Giocattolo solidale e la finestra di Jacopo

Home / Firenzegioca / Giocattolo solidale e la finestra di Jacopo
Giocattolo solidale e la finestra di Jacopo

Jacopo, 8 anni, sarà presente a FirenzeGioca. Perché sottolineiamo proprio la presenza di Jacopo?
Perché è riuscito a rendere migliore la vita di altri bambini e di molte altre persone con un semplice gesto.

Vi raccontiamo la sua storia…

Jacopo vive in una piccola via di Firenze è molto sensibile e sempre pronto ad aiutare chi è in difficoltà. A giugno mentre stava giocando chiese ai genitori se poteva mettere sulla finestra di casa i giochi che non usava più ma che erano ancora in buono stato, penne matite e dvd “così se qualche bambino non li ha può prenderli“, quindi scrisse un cartello su un cartone “per i bambini potete prendere sono gratis. Jacopo“.
Da lì a poco, i bambini passarono davvero e lui finì le scorte dei giochi.
Altri bambini iniziarono a portargli giochi, che non venivano più usati e, dalla finestra, passa ad un armadietto donato da una vicina di casa.

Nel frattempo è stato ricevuto dal Sindaco Nardella al quale ha chiesto di aiutare tanti bambini e coinvolgerne tanti altri che possano a loro volta aiutare, creando una sorta di passaparola solidale.

La scuola calcio dove lui gioca da quando aveva 4 anni si è proposta di aiutarlo creando un piccolo spazio dove possono essere ritirati giochi e materiale per la scuola.

Ma la rete di solidarietà che Jacopo ha creato con questo piccolo gesto si allarga fortunatamente sempre di più. Interviene anche il Quartiere 2 per aiutare ad individuare le famiglie piu bisognose e piano piano si stanno muovendo anche gli altri quartieri.

Da Varese colpiti dal gesto del piccolo si è attivato Ivan Papaleo presidente della Casa del giocattolo solidale, il quale ha inviato una volontaria per premiare Jacopo e mettere in contatto l’associazione con la sua famiglia, insieme hanno quindi deciso che la sua finestra sarà la sede fiorentina del Giocattolo Solidale.