FirenzeGioca – Il programma del 25

Home / Firenzegioca / Firenzegioca 2022 / News / Comunicati stampa / FirenzeGioca – Il programma del 25
FirenzeGioca – Il programma del 25

Seconda giornata per FirenzeGioca alla Fortezza da Basso
Dopo le migliaia di presenze di sabato, ecco il programma di domenica 25 settembre con D&D per bambini, ingegneria del Buon Sollazzo, Star Wars Knights, merende e tanto divertimento!

Orario 10/20 – unico ingresso da Porta Soccorso alla Campagna

Un inizio al top per la 21ma edizione di FirenzeGioca, la kermesse dedicata al gioco in tutte le sue forme che si svolge anche domenica 25 settembre dalle 10 alle 20 al coperto della Fortezza da Basso di Firenze con accesso da Porta Soccorso alla Campagna [https://maps.app.goo.gl/32dXwWu8ftBN9ptp9], vicinissimo all’uscita del parcheggio coperto e alla stazione di Santa Maria Novella.

Dopo le prime migliaia di presenze registrate nel primo giorno, ecco alcuni degli eventi in programma nella seconda e ultima giornata tra accampamenti medievali, zone di gioco per bambini (che fino a 6 anni entrano gratuitamente), giochi da tavolo, giochi di ruolo, cosplayers, rievocazione storica, tavoli ludici per tutte le età e approfondimenti culturali sotto il tetto della Fortezza da Basso, dove il pubblico potrà fare merenda gratuitamente grazie a Unicoop Firenze che, oltre ad offrire il biglietto ridotto direttamente in biglietteria con presentazione della tessera, sarà presente con uno spazio nell’area Family (Arsenale) con degustazioni di bevande e biscotti.

Mentre i “Terra di Mezzo” cosplayers faranno rivivere personaggi e scenari fantasy nel padiglione Arsenale con spade, anelli, giochi a tema come il QUIZ e la Distruzione dell’Anello, oltre all’esposizione delle riproduzioni delle armature viste nei film, i Cavalieri Jedi sfileranno l’Impero a iniziare dalle sfilate a tema Star Wars di Florence Nights Aps.

All’Arsenale nell’area junior e family anche domenica oltre 100 giochi dell’Ingegneria del Buon Sollazzo aspettano grandi e piccoli in un parco-giochi itinerante artigianale in legno, ma è possibile anche partecipare al laboratorio di intreccio di Dama Cestinina e a “Ad arte: il gioco del raccontare e del raccontarsi”, dove artisti-artigiani (attori, scenografi, musicisti, danzatori e un pedagogista) praticheranno il gioco teatrale con persone di tutte le età per giocare a esprimersi con i linguaggi del corpo come postura, gesto, movimento, e voce, libera emozioni, pensieri, sentimenti, nutre la mente e il cuore. E poi laboratori di acquerello, pittura, cake design e quello dei ”Piccoli archeologi si diventa: detective della Storia alla Fortezza”. Dalle 9,30 alle 11,30 i bambini dai 6 ai 13 anni possono anche prendere parte alla caccia al tesoro nella Firenze Babbana per trovare creature e animali fantastici grazie all’associazione FlorentiArt.

In Fureria, area giochi di ruolo, partite gratuite a: “DnD per bambini”, una avventura basata sul sistema BECMI (la famosa “scatola rossa” di D&D e successive) modificato per essere appetibile anche per i più piccoli, “Umbra Turris: avvincenti schermaglie in una città tetra”, uno skirmish fantasy game in cui il giocatore controlla gli eroi di diverse razze e professioni, combattendo per ottenere Punti Trionfo; “S.H.I.T.! Silly Heroes In Trouble!”, gioco di ruolo fantasy umoristico tanto irriverente quanto divertente; “Vaesen GDR”, ambientato nel mitico nord Europa del diciannovesimo secolo, ma non come lo conosciamo oggi; “Broken Compass” per interpretare avventurieri alla ricerca di un tesoro in giro per il mondo; “L’Ultima Torcia”, per affrontare elfi, nani, magie e dungeon pericolosi.

La 21a Edizione di FirenzeGioca fa da sfondo ad una delle più importanti attività di promozione del volontariato, di cittadinanza attiva e della cultura della solidarietà che ruota intorno al mondo del gioco e dell’associazionismo ludico, sia regionale che italiano. Insieme a Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana) e con il patrocinio di Federludo (Federazione Italiana delle Associazioni Ludiche) che ne coordina lo svolgimento, ProGioco Firenze APS organizza “Il simposio delle associazioni ludiche: esperienze a confronto e competenze in gioco”, dalle 10 alle 13,30 in sala Cassandra.

Per chi ha voglia di provare giochi nuovi su tematiche attuali, ecco qualche buona occasione offerta dalla prima giornata di kermesse: dalle 10 all’Armeria partite di “Stonewall 1969 – Una storia di guerra”, gioco di ruolo di Stefano Burchi che affronta il tema della discriminazione e dell’oppressione che subiscono persone marginalizzate in una società che non ha posto per loro e come questo crei una situazione di tensione e conflitto sociale insostenibili. Il gioco è ambientato nella New York di fine anni Sessanta, in un’epoca in cui l’omosessualità era illegale in quasi tutti gli Stati Uniti. Nel corso del gioco, i giocatori e le giocatrici conoscono i personaggi, i loro sogni, le loro relazioni, le loro paure, i loro amori e come questi vengono minacciati e schiacciati dalla violenza della società, in un crescendo di tensione che culmina con i Moti di Stonewall, la rivolta che, convenzionalmente, rappresenta il momento della nascita del movimento di liberazione omosessuale moderno. A cura del Game Science Research Center: “Giochi di Ruolo, inclusione e Prosocialità” con partite di “Inkludix”, “Capitan Avis”, “Free to choose” e “Pink*”, è il gioco da tavolo transfemminista sulle discriminazioni di genere creato da Valeria Cammarosano, Benedetta Francioni e Letizia Vaccarella per l’educazione alla parità umana e sociale.

300 i titoli di gioco da tavolo presenti nella ludoteca, da provare gratuitamente grazie a uno staff di dimostratori, oltre alle tante le demo portate dalle case editrici. Alle 15 in sala Cassandra l’incontro di presentazione del libro “Che cos’è un gioco da tavolo” (Carocci editore) con l’autore Andrea Angiolino, inventore del best seller “Wings of Glory” (insieme a Pier Giorgio Paglia) e autore anche del dizionario tematico Zanichelli (insieme a Beniamino Sidoti).

Eduteinement, Gamification e Didattica: grazie al contributo di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Federludo (federazione italiana delle associazioni ludiche) e con Game Science Research Center, la seconda giornata del percorso formativo “Divertimento Educativo: l’Arte del far Giocare” propone 5 incontri: alle 14 “Giochi, matematica e scienza” con Carlo Andrea Pensavalle (Università di Sassari), Giannandrea Inchingolo (INAF Firenze), Andrea Maffia (Università di Bologna), Liliana Silva (Università di Messina), introdotto e moderato da Leonardo Boncinelli del Game Science Research Center; alle 15 la presentazione del progetto di alfabetizzazione scientifica “Fake News dall’Inferno al Paradiso” con Rita Blanos, (OGS Trieste) e l’introduzione di Leonardo Boncinelli del Game Science Research Center; alle 16 “Giochi per la Sostenibilità” per capire l’ambiente, scoprire come funziona, stupirsi della sua bellezza e ricchezza, comprendere i rischi che corre e l’importanza della sua salvaguardia per la nostra esistenza e quella delle generazioni future, con Rita Blanos (OGS Trieste), Lisa Capretti (Young Sustainable Pathways), Simone D’Alessandro (Università di Pisa), Roberto Di Paolo (IMT Lucca), introduzione e moderazione di Leonardo Boncinelli del Game Science Research Center; alle 17 “Ho scritto un GdR! E ora? How to: come nasce un gioco di ruolo dalla A alla Z” con Chiara Listo & Giuseppe Vitale (MorgenGabe), Simone Morini (Aces Games) e Leonardo Lucci (Foresight Project), l’introduzione di Giovanni Bacaro (Federludo) e la moderazione di Chiara Listo & Giuseppe Vitale (MorgenGabe); alle 18 “Professione Ludolog*: protagonisti, storia e nuove opportunità dell’imprenditoria ludica in Italia” con Mirella Vicini (Progioco Firenze), Filippo Landini (Azero Studio Architettura), Matteo Bisanti (LudoLabo), introduzione di Giovanni Bacaro (Federludo), moderazione di Anna Benedetto, giornalista.

Sono aperti tutto il giorno la Pesca di BenefiRenza nel padiglione Armeria e il Bazar del Gioco Usato alla Basilica.

FirenzeGioca è organizzata da 120 e forse più volontari che fanno capo all’associazione di promozione sociale ProGioco Firenze, capitanata da Mirella Vicini, grazie al sostegno delle principali associazioni ludiche della città metropolitana di Firenze e il patrocinio di Comune di Firenze, AiCS e Federludo e alla media partnership tecnica di RadioFirenzeviola, la nuova visual web-radio, della rivista di settore IoGioco e del blog di settore Gattaiola.it.

FIRENZEGIOCA 2022

21ma edizione Festa del Gioco per Tutti 

Sabato 24 e domenica 25 settembre 2022

Orario: dalle 10:00 alle 20:00

Fortezza da Basso, Firenze

Padiglione Arsenale, con ingresso da Porta Soccorso alla Campagna.

Web e Social: 

www.firenzegioca.it

https://www.facebook.com/FirenzeGioca
https://www.instagram.com/firenzegioca/

#Firenzegioca2022

#Firenzegioca 

#eiolafogiocare

Comitato Organizzatore:

ProGioco Firenze Associazione di Promozione Sociale

con il supporto attivo delle principali associazioni ludiche toscane 

con il patrocinio del Comune di Firenze, Associazione Italiana Cultura e Sport e Federazione Italiana delle Associazioni Ludiche

Biglietti: 

dai 5 ai 7€ in prevendita attraverso Ticket One e il circuito Box Office; dai 7,5 ai 9,5€ direttamente in Fiera. 

Ingresso gratuito fino a 6 anni; ridotto per bambini e ragazzi fino a 14 anni, soci Unicoop Firenze, possessori di una delle riduzioni ufficiali tra cui il numero 27 di ioGioco.

Contatti

Segreteria Organizzativa: 

progiocoaps@firenzegioca.it

Presidenza ProGioco Firenze APS:

vicinimirella@gmail.com